Normative di riferimento

Relativamente alla qualità delle acque destinate al consumo umano, di seguito sono riportate le normative di riferimento attualmente in vigore.(emanate dalla Comunità Europea, recepite dello Stato Italiano e applicate a livello Regionale).

Comunità Europea
Direttiva 98/83/CE del Consiglio del 3 novembre 1998 concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano (G.U.C.E. 5 dicembre 1999 n. L 330).

Repubblica Italiana
Decreto Legislativo 14 Giugno 2017. Controlli e analisi delle acque potabili - Recepimento direttiva 2015/1787/Uen- Modifica degli allegati II e III del Dlgs 2 febbraio 2001, n. 31
Decreto Legislativo 2 Febbraio 2001, n.31. Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano. (G.U. 3 Marzo 2001 n. 52 – Serie generale).
Decreto Legislativo 2 Febbraio 2002, n.27. Modifiche ed integrazioni al Decreto Legislativo 2 Febbraio 2001, n.31. recante attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano. (G.U. 9 Marzo 2002 n. 58 – Serie generale).

Regione Lombardia
Circolare Regionale 16 marzo 2004, n. 15 Linee guida per l´applicazione del d.lgs. 2 febbraio 2001, n. 31, concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano. ( B.U.R.L 29 Marzo 2004, n. 14 – Serie Ordinaria).

Per quanto riguarda invece l’adozione di impianti di trattamento, domestici o condominiali è bene sapere che l'Istituto Superiore di Sanità ha emesso il seguente documento cui occorrerebbe fare riferimento in caso di eventuale installazione:
Istituto Superiore di Sanità; 2015. (Rapporti ISTISAN 15/8)
Linee guida per l'informazione sulle apparecchiature per il trattamento dell'acqua destinata al consumo umano.
 

Non visualizzare accordion
Guarda il video