Il Presidente dell'Autorithy Bortoni: Le Tariffe italiane sono fra le più basse d'Europa

BrianzAcque srl

10 Dicembre 2014

“Stiamo cercando di portare le tariffe sull'acqua ad una uniformità per bacini e al contempo dobbiamo incentivare gli investimenti”. Lo ha detto Guido Bortoni, Presidente dell'Authority per l'energia e il gas, a Radio 1, commentando gli annunciati rincari delle tariffe per la fornitura dell'acqua. “Per troppo tempo siamo stati carenti in questo settore, soprattutto per l'aspetto che riguarda la depurazione delle acque, e dobbiamo metterci al riparo dalle sanzioni europee.
Gli aumenti delle tariffe possono fare molto in questo senso, giacché determineranno un aumento di oltre 4 miliardi di investimenti nei prossimi quattro anni. Bisogna procedere al potenziamento degli impianti, anche perché la Commissione europea ci ha messo più volte sotto scacco per gli standard di qualità ambientale che non riusciamo a rispettare. Teniamo presente che in Italia oggi si pagano tariffe mediamente basse, molto basse rispetto alle economie forti del contesto europeo”.

E riguardo al consumo dell'acqua da parte di privati e industrie, Bortoni ha detto: “Stiamo cercando di stabilire una tariffa proporzionata sia alle utenze civili sia a quelle industriali, per eliminare ogni sussidio incrociato fra le due utenze. Un altro problema è quello della riduzione della dispersione, delle perdite nei nostri sistemi di acquedotti e distribuzione idrica.Qui paghiamo la vetustà di molti impianti, che abbisognano di un importante ammodernamento”.