Tariffazione utenze produttive

In questa sezione è possibile accedere direttamente alla propria pagina per la denuncia on line per la quantificazione del corrispettivo di fognatura e depurazione. Sono inoltre pubblicate la formula di calcolo e le modalità di pagamento della tariffa.

Spett.azienda,
la Società BrianzAcque srl, affidataria dell’erogazione del servizio idrico integrato, è incaricata della quantificazione e della riscossione delle tariffe di depurazione e fognatura per gli scarichi industriali.

Le Aziende tenute alla compilazione della denuncia possono richiedere, qualora non ne siano già in possesso, USER ID e PASSWORD al seguente indirizzo di posta elettronica informazioni@brianzacque.it o al seguente indirizzo di posta elettronica certificata brianzacque@legalmail.it.

I codici inviati tramite posta ordinaria nelle scorse annualità mantengono la loro validità e posso essere utilizzati per questa annualità e per le future.

La compilazione online della denuncia permette di migliorare la qualità del servizio e di minimizzare i rischi di errori che potrebbero comportare anche sanzioni amministrative.

Eventuali allegati, potranno essere spediti tramite supporto informatico all’indirizzo informazioni@brianzacque.it , o al seguente indirizzo di posta elettronica certificata brianzacque@legalmail.it o in forma cartacea all’indirizzo sotto descritto e nessun costo di gestione amministrativa verrà addebitato.

La scadenza per la compilazione e presentazione online, è fissata per il 15 Marzo 2017.

Per accedere alla pagine dedicate cliccare QUI


Il 28 Febbraio 2017 è invece il termine ultimo per la presentazione della denuncia in formato cartaceo. l documento dovrà essere autenticato con il timbro dell’azienda, la firma del legale rappresentante e spedita, unitamente ad eventuali allegati, solo ed esclusivamente al seguente indirizzo:
BrianzAcque srl Viale Enrico Fermi, 105 – 20052 Monza

Nel caso in cui non venga usufruito il servizio di compilazione via internet della denuncia, è previsto l’addebito di un importo pari a 20 euro + IVA per spese di gestione amministrativa della pratica, volto a compensare gli aggravi di lavoro per il personale di BrianzAcque. Tale costo verrà addebitato nella fattura di competenza.

In base al DPR 11 febbraio 2005 n. 68 e il Dl 185/2008 (art. 16 comma 6) IL DOCUMENTO CONTABILE (FATTURA o NOTA di CREDITO) VERRÀ INVIATO TRAMITE POSTA ELETTRONICA CERTIFICA (PEC).

Per qualsiasi chiarimento è possibile chiamare il personale del Settore tutela Ambiente Idrico in orario di ufficio ai seguenti riferimenti:

Rosella Ferrario: 039 26230323
Manuel Cereda: 039 26230343

Scadenze pagamenti tariffe di fognatura e depurazione industriale:

Le fatture con le tariffe di depurazione e fognatura emerse dalla formula di calcolo della tariffa devono essere pagate rispettando le scadenze segnalate nella fattura stessa. Queste dipendono dalla di emissione della fattura stessa e sono ripartite in due rate di pari importo, intervallate da un periodo di tempo non inferiore a quattro e non superiore a 8 mesi. Le scadenze sono pertanto a 60 e 180 giorni data fattura.

ATTENZIONE
Nella fattura compare una voce SALDO e una voce ACCONTO.

Saldo: è dato dalla quota calcolata a cui viene sottratta la cifra versata l'anno precedente a titolo di acconto.

Acconto: la legge prevede che si versi a titolo d acconto, una quota dimensionata in base alla tariffa calcolata per l'anno di riferimento (escluse naturalmente le eventuali sanzioni).

Le Sanzioni: La normativa vigente per la determinazione delle tariffe, prevede anche le disposizioni sanzionatorie elencate di seguito:

  • L'omessa o ritardata denuncia comporta una sanzione pari al 100% del canone accertato.
  • L'incompleta o infedele compilazione delle denunce comporta una sanzione pari al 50% del maggior canone accertato.
  • Le sanzioni vengono automaticamente ridotte ad un quarto se il pagamento delle stesse viene effettuato entro 60 giorni dalla data di emissione della fattura. Sarà cura degli uffici di BrianzAcque emettere la nota di credito relativa all’importo non dovuto.

T = U · C + [ f'2 + f''2 · L + dv + K2 · (Oi /Of · db + Si / Sf · df) + M · (db + df )/100+ da(P) + da (N) ]Vs

Dove:

U × C
é la quota fissa per utenza
f'2 ×V
è la quota di fognatura comunale
f''2 × V × L
è la quota di convogliamento intercomunale
[dv+ K2 × (Oi /Of × db + Si / Sf × df) + M × (db + df )/100 + da(P) + da (N) ]Vs
è la quota di depurazione

legenda

I parametri utilizzati nella formula sono determinati in base alla normativa e in particolare: alle caratteristiche degli impianti di depurazione, alla lunghezza dei collettori e alla qualità e quantità dell'acqua scaricata e dichiarata dagli utenti nelle denunce annuali del 28 febbraio.

Parametro
Definizione
Determinazione
T
Quota totale da pagare per l'anno di riferimento [€]
E' il risultato della formula
U
Costo unitario di riferimento dei servizi di allacciamento e di gestione amministrativa dell'utenza [€]
Dipende dalla popolazione e dalla dotazione idrica (Tab. 5 - L.R. 25/81)
C
Coefficiente moltiplicativo determinato dalla tipologia di produzione dell'azienda scaricante) [numero]
E' funzione della classe dell'insediamento Tab. 6 - L.R. 25/81
f'2
Costo medio annuale del servizio di fognatura [€/mc]
Tab. 7 - L.R. 25/81
f''2
Costo medio annuale del servizio di collettamento intercomunale [€/mc × km]
Tab. 8 - L.R. 25/81
L
Lunghezza media dei collettori intercomunali che portano agli impianti BrianzAcque S.r.l. [km]
Determinate da BrianzAcque S.r.l.
K2
Coefficiente moltiplicativo determinato in base al rapporto COD/BOD (domanda chimica di ossigeno/domanda biochimica di ossigeno) [numero]
E' introdotto per i maggiori oneri di trattamento dello scarico industriale rispetto al civile Tabb. 13, 14 - L.R. 25/81
Oi
COD medio dello scarico dopo 1h di sedimentazione [mg/l]
Dato che deve essere dichiarato dall'utente nella denuncia, altrimenti viene attribuito ai sensi della normativa (limite di legge)
Of
COD medio delle acque affluenti all'impianto di depurazione all'ingresso del trattamento primario [mg/l]
Gli accertamenti sono effettuati dal gestore dell'impianto di depurazione
Si
SST (solidi in sospensione totali) medi dello scarico [mg/l]
Dato che deve essere dichiarato dall'utente nella denuncia, altrimenti viene attribuito ai sensi della normativa (limite di legge)
Sf
SST medio delle acque affluenti all'impianto [mg/l]
Gli accertamenti sono effettuati dal gestore dell'impianto di depurazione
dv
Costo medio annuale dei trattamenti [€/mc]
Tab. 9- L.R. 25/81
db
Costo medio annuale trattamenti di depurazione [€/mc]
E' funzione della dotazione idrica e della popolazione equivalente Totale Tab. 10 - L.R. 25/81
df
Costo medio annuale del trattamento e smaltimento fanghi [€/mc]
E' funzione della dotazione idrica e della popolazione equivalente Totale Tab. 11 - L.R. 25/81
M
Maggiorazione dei costi medi di trattamento dovuta ad inquinanti diversi da COD, BOD, SST
E' una maggiorazione percentuale subita dai costi medi annuali di smaltimento fanghi e trattamento secondario. Tab. 12 - L.R. 25/81
da(P)
Costo medio annuale del trattamento di defosfatazione [€/mc]
Attualmente BrianzAcque S.r.l. pone un valore nullo a tale parametro
da(N)
Costo medio annuale del trattamento dei denitrificazione [€/mc]
Attualmente BrianzAcque S.r.l. pone un valore pari a 0,023862.
Vs
Volume scaricato [mc]
Viene dichiarato dall'utente e verificato da BrianzAcque S.r.l. tramite il controllo delle acque prelevate. In mancanza di dati attendibili è posto pari al 100% delle acque prelevate.

Controllo

Art. 7 - L.R. 25/81

Gli enti gestori dei pubblici servizi di raccolta, allontanamento, depurazione e scarico delle acque di rifiuto provvedono ad effettuare gli accertamenti ed i controlli necessari a verificare la corrispondenza tra gli elementi emergenti dalle denunce e la situazione in atto negli insediamenti allacciati alla pubblica fognatura.

I principali controlli che vengono effettuati riguardano:

Numero di allacciamenti
E' necessario presentare una denuncia per ogni scarico come industriale.

Autorizzazioni allo scarico
Vengono verificate in particolare le classificazioni degli scarichi denunciati.

Caratteristiche dello scarico
Qualora nella denuncia vengano dichiarate le caratteristiche inquinanti dello scarico, l'ente gestore può procedere ad un campionamento e ad una analisi di verifica della qualità dello scarico stesso.

Volumi prelevati
Vengono effettuati i controlli attraverso i dati forniti dagli enti erogatori dell'acqua potabile e i dati forniti dalla Provincia di Milano per le acque prelevate da Pozzi privati.

Volumi scaricati
In ogni caso il volume scaricato è assunto pari al 100% del prelevato ai sensi della L. 36/94, detratti i quantitativi che l'utente dimostra inequivocabilmente (misuratori allo scarico, acque smaltite come rifiuto) di destinare ad usi diversi . Viene esaminata la documentazione presentata per le deduzioni ed effettuati eventuali sopralluoghi dal personale tecnico incaricato qualora ritenuti necessari. ATTENZIONE: l'acqua utilizzata per l'irrigazione non è deducibile.

Data di presentazione della denuncia
Se presentata oltre il termine previsto del 28 febbraio viene applicata la sanzione relativa.

Completezza della denuncia
Nel caso di mancanza di dati significativi nella denuncia (Volumi, Numeri d'Utenza, numero degli scarichi) vengono applicate le sanzioni previste. .

Acconti versati
Si verifica la quota versata l'anno precedente a tale titolo per calcolare il saldo dovuto.

Mancata denuncia
Viene verificato l'archivio e l'elenco dei nuovi insediamenti con scarico industriale per individuare aziende che non hanno presentato la denuncia.

RAGIONI GIURIDICHE

  • I provvedimenti citati, nel loro contenuto essenziale devono intendersi totalmente richiamati nella presente ad ogni effetto di legge e possono essere richiesti tramite mail all’indirizzo grandiclientitai.brianzacque@legalmail.it
  • Vista la Convenzione per la regolamentazione dei rapporti tra gli Enti Locali ricompresi nell'ambito territoriale ottimale sottoscritta dalla Provincia di Milano e dai Comuni dell'Ambito, approvata con delibera ATO 8/2002
  • Vista la delibera n. 7 del 16 giugno 2003 con cui la Conferenza ATO della Provincia di Milano ha affidato a Brianzacque S.p.A. - successivamente trasformata in Brianzacque S.r.l. - il Servizio Idrico Integrato per la zona omogenea n. 2, affidamento poi perfezionato con Delibere della Conferenza n. 5 del 9 febbraio 2004 n. 7 del 26 settembre 2007;
  • Viste le delibere delle Conferenze dei sindaci della Provincia di Monza e Brianza (17/12/2010, n.1 del 22/12/2011, n.4 del 2771272012) e il parere vincolante espresso dalla Conferenza stessa espresso in data 26/6/2013 per la conferma dell’affidamento del Servizio Idrico Integrato a Brianzacque srl;
  • Viste le delibere delle Conferenze dei sindaci della Provincia di Monza e Brianza (17/12/2010, n.1 del 22/12/2011, n.4 del 2771272012) e il parere vincolante espresso dalla Conferenza stessa espresso in data 26/6/2013 per la conferma dell’affidamento del Servizio Idrico Integrato a Brianzacque srl;
  • Viste le delibere n. 5 del 19/11/2001 e n. 3 del 25/06/2008 della Conferenza dell'ATO della Provincia di Milano e s.m.i., nonchè le delibere n. 40 dell'1.4.2003 del Consiglio di Amministrazione di Idra S.r.l. - oggi Brianzacque s.r.l. - e del 30.6.2008 del Consiglio di Amministrazione di Brianzacque, che hanno determinato le modalità di calcolo della tariffa descritte nella specifica allegata alla presente.
  • Viste le delibere n.5 del 10/06/2010 e n. 6 del 17/12/2010 della Conferenza d’Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Monza e Brianza che hanno in particolare confermato i criteri di ripartizione della tariffa.
  • Vista le tariffe (pubblicazione BURL del 5 giugno 2013 -serie avvisi e concorsi n. 23) in attuazione delle delibere: ATO – MB n.3 del 30 aprile 2013 – Provincia di Milano n. 165 del 21 maggio 2013 – AEEGSI n. 585/2012/R/idr del 28 dicembre 2012 integrata e modificata dalle delibere n.73/2013/R/idr del 21 febbraio 2013 e n.88/2013/R/idr del 28 febbraio 2013);
  • Vista la Delibera AEEG n.6/2013 per l’applicazione della componente UI1
  • Viste le delibere ATO Provincia di Monza e Brianza n. 11 del 28/04/2014 e ATO Provincia di Milano n.2 dell’8/05/2014
  • Le delibere AEEGSI n. 643/2013/R/idr del 27/12/2013 – AEEGSI n. 375/2014 /R/idr del 27/07/2014 e AEEGSI n. 502/2014/R/idr del 16/10/2014
  • Vista la denuncia della quantità e della qualità delle acque scaricate dalla Ditta, (qualora presentata);
  • Vista la quota eventualmente già versata a titolo di acconto nell'anno precedente;
  • Ricordato che, ai sensi di quanto sopra richiamato, deve essere versata a titolo di acconto, una quota pari al 100% della tariffa calcolata (80% per il bacino di Monza).

RICHIESTE di RIESAME

È possibile presentare la richiesta di riesame relativa al documento contabile ricevuto anche nel merito del presente tramite istanza scritta entro 60 giorni dalla data di notifica dello stesso documento contabile inviando la richiesta a Settore Grandi Clienti e Tutela Ambiente di Brianzacque srl, viale Fermi 105 - 20052 Monza. oppure anche via mail all’indirizzo di posta elettronica certificata: grandiclientitai.brianzacque@legalmail.it.

È possibile ricorrere rivolgendosi al Tribunale Civile di Monza.

È possibile avere informazioni e chiarimenti rivolgendosi alle sedi e ai recapiti di cui sopra.

Informativa ai sensi dell'art.13, D.Lgs. n. 196/03 "Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali".

La informiamo che i dati personali vengono inseriti nelle banche dati del Gruppo Brianzacque e trattati ai sensi delle disposizioni di cui al sopracitato decreto legislativo, essendo ciò indispensabile per il corretto svolgimento dei rapporti contrattuali. Il conferimento dei dati è obbligatorio ed il mancato conferimento comporterà l'applicazione delle sanzioni previste dalla legge. I dati saranno custoditi e trattati con criteri e sistemi atti a garantire la loro riservatezza e sicurezza, fermi restando i diritti di cui all'art. 7 del medesimo D.Lgs. I dati potranno essere comunicati a società per la riscossione coattiva del credito in caso di inadempimento dei termini di pagamento di cui al D.Lgs 231/02.

Il responsabile del trattamento dei dati personali ai sensi di legge è Brianzacque srl, viale Fermi 105 - 20052 Monza.